Testatina
Cuscino Hefel Wellness Cirmolo Wash
€ 146,00
€ 124,00

Cuscino ideale per chi dorme di lato o sulla schiena. Tessuto: 100% satin di cotone Fodera: 100% cotone HEFEL Imbottitu...

CasaClima in Alto Adige - Südtirol

Se qualcuno pensa che l’unico modo sensato di scampare alla crisi petrolifera sia quello di abbandonare gli idrocarburi, per puntare in massa sulle fonti di energia rinnovabili, tralascia l’aspetto fondamentale della riduzione di consumo. In verità è già da diverso tempo che in Europa e in Italia si parla di ridurre i consumi, ma a fronte di questo invito che nel frattempo si è trasformato in obbligo sia morale che legislativo, una larghissima fetta di cittadini tuttora non conosce il proprio consumo reale di energia. La ragione non è solo legata al fatto che l’energia è misurata in unità di misura di non facile e intuitiva comprensione, come il chilowattora o l’ancora più enigmatico chilojoule. L’altra importante ragione è che non sempre i costi dell’energia vengono sborsati direttamente dal consumatore finale ( ad es. quando il riscaldamento è condominiale) e che la somma totale di energia che un individuo o una famiglia consuma e paga, si distribuisce su fonti energetiche diverse e quindi anche su bollette diverse: energia elettrica, gas metano per cucina e riscaldamento, gasolio, legna, pellets ecc., senza escludere il carburante per autotrazione.

Consumi medi di energia in ambito domestico

Stando ai dati dell’ufficio statistico provinciale, il riscaldamento domestico consuma l’54 % del fabbisogno energetico medio giornaliero individuale in Alto Adige. Non c’è da stupirsi quindi che una delle campagne e delle misure legislative più significative in materia di risparmio energetico abbia interessato proprio il riscaldamento delle abitazioni.

La casa ad alta efficienza energetica

L’idea di costruire edifici ad uso abitativo e/o lavorativo ad alta efficienza energetica risale già a diversi decenni fa e certamente, nello scenario europeo, non è l’Alto Adige ad avere recepito per primo questa importante opportunità di risparmio e tutela ambientale. In Germania, Austria, ma anche in Scandinavia sono numerosissimi gli esempi di applicazione delle abitazioni a basso consumo, sia per iniziativa privata che per scelta politico istituzionale, interessando in alcuni casi anche la progettazione e l’urbanistica di interi quartieri. La provincia di Bolzano può invece vantare a tutti gli effetti un ruolo pionieristico a livello italiano e ancor di più, la velocità di recepimento di una direttiva europea, l’efficienza nella realizzazione dei presupposti informativi, tecnici e finanziari per la promozione di CasaClima e l’approntamento di efficaci strategie di marketing come la certificazione delle stesse e il concorso per la migliore CasaClima della provincia.

Casaclima: cos’è?

CasaClima è un parametro di valutazione dell’efficienza energetica delle abitazioni. In base al consumo annuo di energia per metro quadro, le abitazioni vengono classificate in categorie A, B, C, D, E, F e G in funzione del loro consumo di calore annuo per unità di superficie.
Edifici ricadenti nelle categorie A e B sono eleggibili per la certificazione CasaClima e dopo opportuna ispezione possono apporre la targhetta di CasaClima.
La categoria CasaClima+ certifica che l’edificio non solo presenta un bilancio energetico bassissimo (inferiore a 50 kWh/m2 annui), ma corrisponde anche a requisiti di eco-compatibilità, come ad esempio la rinuncia totale, per il riscaldamento, all’impiego di combustibili di origine fossile, l’assenza di isolanti di materiale nocivo, di impregnanti chimici e di solventi per i pavimenti, di legni tropicali, di pavimenti e infissi in PVC)

Le categorie di CasaClima

Le categorie di Casa CLima cono riassunte nella seguente schematizzazione dell'Amministrazione Provinciale:

I valori sono stati calcolati in base ai dati climatici di Bolzano. Per meglio comprendere le soglie indicate, si può assumere con una certa approssimazione, che ad ogni kWh corrisponde un litro di gasolio. Ad esempio un edificio con un consumo di calore di 50 kWh/m2 e anno, impiega ca. 5 litri di gasolio per ogni metro quadro e anno. Un appartamento di 120 m2 classificato CasaClima B consuma un equivalente di gasolio di ca. 500-600 litri.

Quando prendere in considerazione una CasaClima
Dal 12 gennaio 2005 è divenuto obbligatorio per legge che ogni nuovo edificio ad uso abitativo o ufficio (esclusi quelli localizzati in zone produttive), per ottenere la concessione edilizia, abbia un consumo di calore pari o inferiore alla soglia CasaClima C ( ≤ 70 kWh/m2 anno) È inoltre previsto un bonus di cubatura per tutti gli edifici ricadenti nella categoria CasaClima A ( ≤ 30 kWh/m2 anno; riferiti ai dati climatici di Bolzano). In questo caso infatti, il calcolo della cubatura considera uno spessore dei muri perimetrali di solo 30 cm.

Diventeranno energeticamente famosi…
CasaClima è un fenomeno che sta uscendo dalla sua stessa cornice, infatti nessuno avrebbe previsto qualche anno fa che un progetto, inizialmente nato dalla semplice esigenza di adempiere ad una direttiva europea poi convertita in normativa provinciale, ottenesse un così ampio successo, tanto da portare l’Alto Adige a diventare una case history, una buona pratica d’avanguardia a livello nazionale e internazionale, ma soprattutto ad interessare un ventaglio così ampio dell’economia locale.
Pochi sanno quanto questa iniziativa abbia accelerato il volano dell’imprenditoria e dell’artigianato locale. Ciò è dovuto soprattutto al fatto che le professionalità ed i materiali impiegati nell’edilizia abitativa sono estremamente complessi e vari. Così, intorno a casa clima ruotano ricerche e innovazioni tecnologiche, per la produzione di materiali sempre più eco-compatibili ed efficaci nella produzione e nel risparmio energetico, dai mattoni ai materiali di coibentazione, dal trattamento naturale del legno alle vernici naturali, dalle scelte progettuali alle opportunità di gestione delle risorse domestiche.
Il successo di CasaClima ha spinto diverse università italiane ad entrare in collaborazione con la provincia di Bolzano, per sviluppare strumenti legislativi e conoscenze professionali utili per diffondere gli indiscutibili vantaggi di questa nuova forma del costruire, ristrutturare ed abitare anche nel resto d’Italia.

Imprese specializzate in CasaClima: Holz & ko Srl

Home
Italiano
Deutsch
Scrivici
Impressum
Privacy
Casanova

Cuscino basso Naturwoll

€ 54,00

Mulino elettrico per cereali - Waldner SINGLE

€ 329,00
€ 303,00

Cuscino Hefel da lettura

€ 29,00
€ 25,00